I PERCORSI

CARTINE E FOTOGRAFIE PER IDENTIFICARE NELLE SINGOLE FRAZIONI GLI EDIFICI OSPITANTI LE OPERE
itinerari HD

Il territorio comunale di Ala di Stura, a causa di una collocazione su una direttrice di collegamento tra la Francia (Chambéry) e l'Italia (Torino) attraverso il valico d'Arnas e, ancora più importante, come asse fondamentale di scambi commerciali fin dall'antichità, ha mantenuto viva nel tempo la tradizione costruttiva di Orologi Solari che gli permetteva di aprirsi e relazionare esternamente crescendo ed evolvendosi continuamente. L'elenco e la descrizione dei numerosi quadranti solari individuati nel Comune di Ala,meritano particolare attenzione. Diversi orologi solari costruiti a metà Ottocento hanno un loro fascino antico e particolare, insieme ai numerosiAffreschi, alcuni dei quali risalenti al Perini, pittore (monaco viaggiatore), che ha datato le sue religiose opere nel periodo che va dal 1575 al 1588 nelle Vallidi Lanzo. Per dare consistenza e importanza a questa grande ricchezza storico-culturale, il Comune di Ala di Stura ha avviato nel 2007 un progetto molto ambizioso e affascinante nel panorama culturale-storico e turistico delle tradizioni Piemontesi e della sua storia con questo patrimonio "Antico" di notevole interesse per appassionati e turisti, che viene divulgato all'intero territorio Regionale.

"ALA DI STURA, IL PAESE DELLE MERIDIANE E DEGLI AFFRESCHI" è una iniziativa con percorsi affascinanti che portano indietro nel tempo la memoria, che queste opere, testimonianza della nostra antica gente, emozionando, ci fa rivivere per un attimo sensazioni antiche, quando la tecnologia ancora non esisteva.
 
Diverse sono le idee pensate per dare risalto a questo progetto. L'Ufficio delle Meridiane e degli Affreschi costituisce il punto di partenza per le varie escursioni con sportello informativo e materiale didattico, la Meridiana Orizzontale di Lorenzo Destefanis è la prima tappa obbligata in questo afffascinante itinerario. Nel 2007, anno dell'inaugurazione del progetto, alcune Opere sono ancora da restaurare e sarà di vitale importanza ai fini di una continuità del progetto, recuperare quelle che attualmente sono in decadimento, per mantenere una realtà storica, un Patrimonio Culturale che affascinerà il visitatore nelle borgate, alla scoperta di itinerari affascinanti.
 
Questo materiale informativo è il primo passo verso questa direzione, per non perdere la strada intrapresa cercando di lasciare un segno per il nostro futuro e per quello dei nostri figli. Sta, in ogni caso, nella nostra ammirazione e nel nostro rispetto far si che queste opere continuino nel tempo a sopravvivere insegnandoci che, come sta scritto su di una Meridiana, "I giorni, gli anni ed ogni tempo è breve".