Pracera – Crosat – Ciardo

Ricordata fin dalla metà del secolo XVII con il nome di Peracchiero o Pracchiero è detta oggi, con una leggera deformazione del nome antico, “Pracera”. Questo piccolo nucleo di case anticamente faceva parte della frazione del Pian del Tetto, come la Canova e la Masone, ed era abitata esclusivamente da famiglie del casato Marchisio. Proprio in quella zona di Ala, negli anni 1951 e 1952 ebbe vita il “Campo di lavoro” per studenti universitari, organizzato dal Centro italiano relazioni universitarie con l’estero (CRUEI) con l’appoggio dell’U.N.E.M.I. allo scopo di costruire un edificio destinato a casa di riposo dello studente universitario. Nell’agosto di tale anno, quindici studenti, provenienti da tutte le parti d’Europa, si stabilirono ad Ala di Stura per dare inizio ai lavori. Il Comune si era impegnato per donare il terreno necessario e il sindaco di quel tempo, Antonio Tetti, che approvava e condivideva questo progetto, utile anche ad una valorizzazione del paese, aveva garantito la sua piena disponibilità. Purtroppo l’iniziativa fallì miseramente e di tanti progetti non rimasero che poche chiacchiere. Superata la Pracera si raggiunge il Crosat presso di cui scorre il torrente Ru, che scende dai costoni rocciosi del monte Plou.

Alcuni autori asseriscono che, in tempi ormai molto lontani, nella zona denominata Ciardo abbondassero i cardi selvatici, detti nel dialetto locale “tchardon“. Tenuto conto della presenza dei cardi selvatici in questo luogo e del nome dato loro, si giudicò potersi dedurre che proprio per tale fatto, al piccolo borgo ne sia derivato questo nome. Altri invece, appoggiandosi agli antichi documenti dell’archivio parrocchiale, sono propensi nell’attribuire la derivazione al fatto che in questa località non vi erano che poche vecchie casupole, chiamate del Ricchiardo; nome che con il passare del tempo divenne prima Chiardo e poi semplicemente Ciardo.

Pian della Pietra – Marone’ – Cesaletti – Maronera

Pian della Pietra – Marone’ – Cesaletti – Maronera

Il Pian della Pietra (Pian d’la Pèra) deve il suono nome probabilmente alla presenza, in mezzo ad un’ampia prateria, di un enorme macigno caduto non si sa da dove. Dal Pian della Pietra si imbocca un sentiero che porta ad altre due frazioni: Li Maronè (il luogo più...

Pian del Tetto

Pian del Tetto

Questa frazione è formata da un agglomerato di case addossate le une sulle altre, con viuzze strettissime che formano un intricato labirinto, disposte sul dorsale della montagna a quota 1150 mt, le cui origini risalgono al XII o forse all’XI secolo. Alcune fonti...

Villar

Villar

Il vocabolo "Villar", che è sinonimo di villa, borgo, villaggio, borgata, ecc. è un'espressione assai diffusa in Piemonte, per indicare piccoli paesi oppure frazioni di paesi. La frazione Villar è certamente antichissima e ricordata in documenti storici che lasciano...

Cresto

Cresto

La frazione è antichissima e se ne dà per certa l’esistenza fin dal 1300. Posta a 1162 mt di altitudine e a 54 km da Torino, si adagia su un poggio da cui si gode una vista incantevole e pare proprio che il nome sia dovuto alla sua ubicazione, cioè alla prominenza su...

Martassina

Martassina

Oggi, dicendo questo nome, si indica il borgo che raggruppa tre piccole frazioni: il Molar, il Baous e i Toumà, ma anticamente non era così. Queste frazioncelle antichissime e già esistenti, sebbene con nomi alquanto diversi dagli attuali, prima che il nome Martassina...

Masone – Canova – Croce

Masone – Canova – Croce

A nord della frazione Pertusetto si snodano vari sentieri che salgono alle Grange e conducono alla frazione Maison o Mason, detta qualche volta Mazzone ed anche Amazzone. Appollaiata sotto i fianchi scoscesi delle Corbassere, questa frazione non fu mai abitata da...

info@comunealadistura.it • Ala di Stura (To), Piazza Centrale 22, 10070 • Web design by Il Salotto delle 3 W

Copyright © | 2021 Progetto Meridiane